Skypark

Skypark …e tocchi il cielo con un dito
nel parco più alto della Riviera Adriatica!

Nel bellissimo bosco sul Monte Aquilone, tra la magica atmosfera del sole che filtra fra i grandi cerri, si prova la sensazione di camminare sospesi nell’aria tra terra e cielo e si vola tra le chiome degli alberi per vivere un’esperienza da ricordare a lungo: divertimento e grandi emozioni nel pieno rispetto dell’ambiente nel 1° parco avventura della Riviera Adriatica.
Un parco per tutti

Il Parco Avventura SKYPARK è un punto di riferimento per tutti coloro che cercano divertimento ed emozioni nel verde, regno degli sport outdoor l’area offre agli amanti della natura una giornata ricca di sfide e soddisfazioni.

Ital_124
Divertimento

Il parco offre una vastissima scelta di percorsi: 18 differenti per difficoltà e altezza con oltre 120 passaggi da affrontare sospesi nel vuoto per più di 1 km d’avventura, un’area bambini con circa 30 passaggi differenti a loro dedicati. E’ inoltre possibile cimentarsi sulle pareti d’arrampicata e provare la sensazione del salto nel vuoto in caduta libera con lo SkyJump: una vera scarica di adrenalina che metterà a dura prova anche i più impavidi!

Ecologia e ambiente

La direzione del parco è molto attenta al recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio ambientale, tutti i percorsi sono costruiti nel pieno rispetto degli alberi utilizzando solo legno, corde e (indispensabili) cavi d’acciaio per la sicurezza. Ogni percorso si integra così piacevolmente nella natura che sembra quasi far parte del bosco stesso da sempre
photo0jpg
AMBIENTE

A rendere unico lo Skypark non è solo l’ampia offerta di percorsi (Skypark è uno dei parchi avventura più grandi in Italia), ma l’atmosfera che si vive all’interno del parco stesso. Vengono infatti realizzate solo attività ecocompatibili senza uso di energia elettrica e inquinanti. Entrando a Skypark si lascia fuori tutto ciò che c’è al mondo di artificiale. La direzione del parco è molto attenta al recupero, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio ambientale, tutti i percorsi sono costruiti nel pieno rispetto degli alberi utilizzando solo legno, corde e (indispensabili) cavi d’acciaio per la sicurezza. Ogni percorso si integra nella natura che sembra quasi far parte del bosco stesso da sempre. Il Parco sorge sul massiccio del Monte della Perticara, che separa le Marche dalla Romagna, in un contesto naturale dalle varie particolarità geologiche e ricoperto da un grande e rigoglioso bosco percorso da sentieri immersi nella natura. Dalla cima del Monte si domina tutta la Riviera fino al mare, la Valle del Marecchia da un lato e la Valle dell’Uso dall’altro scorgendo dirupi e calanchi con panorami mozzafiato unici ed inaspettati.